Condividi e aiutami a far crescere il blog!

Bratislava in un giorno è stata una scoperta per me. Parliamo della capitale della Slovacchia, uno stato che si trova confinante con Austria, Ungheria, Repubblica Ceca e altri paesi. Ma è la sua posizione tra Austria e Ungheria che me l'ha fatta saltare all'occhio e me l'ha fatta scegliere come sosta breve di un giorno tra uno stato e l'altro durante un mio Interrail nell'Europa centrale (cos'è un Interrail? Clicca qui per scoprirlo).
Ammetto che non ci avrei mai pensato di visitarla se non si fosse trovata in quella posizione di passaggio e dico solo che sarebbe stato un peccato.  Sono arrivata a Bratislava senza aspettative, faceva freddo e pioveva la mattina dell'arrivo. Ma è bastato poco per far sì che la città riuscisse a conquistarmi. Meno conosciuta rispetto ad altri capitali dell'est europa, Bratislava è una città capace di offrire molto più di quello che sembra. Il centro storico è molto piccolo ma davvero grazioso, la cucina tipica è veramente ottima e ci sono tanti locali per bere e divertirsi anche ad buon prezzo.

Avendo poco tempo io e la mia travel buddy abbiamo deciso di visitare la città con un free walking tour, quei tour gratuiti organizzati da giovani che ti portano alla scoperta della città. A fine giro sta poi a te decidere se vuoi lasciare loro una mancia o meno (se vuoi saperne di più clicca qui). Ed è grazie a questo tour che Bratislava ci è entrata nel cuore, la ragazza slovacca che ci ha portate in giro per la città è riuscita a trasmetterci tutta la passione che aveva lei stessa per il suo paese. L'orgoglio, il racconto di una storia movimentata, i monumenti, le tradizioni e anche i cibi da assaggiare. Bratislava sente molto l'influenza dei popoli passati che l'hanno abitata, come cechi, tedeschi ma soprattutto ungheresi. La città infatti è stata anche capitale del Regno D'Ungheria tra il '500 e il '700.

Bratislava in breve

Come arrivare

Aeroporto di Bratislava
Stazione Centrale di Bratislava

Muoversi in città

autobus, tram e filobus
qui la mappa

Budget

dormire: 20 euro
mangiare: 20 euro
mezzi: biglietto giornaliero 4,5 euro

Posizione

Est Europa
Confina con: Ungheria, Austria, Repubblica Ceca, Polonia, Ucraina

Documenti validi

Carta d'identità se cittadini europei

Dove dormire

cerca su booking.comairbnb.it o trivago.it

Itinerario in breve: 10 tappe

 

  • Castello di Bratislava
  • Piazza Hviezdoslav
  • San Martino
  • Hlavné námestie
  • Old Town Hall
  • Roland Fountain
  • Cumil
  • Porta di San Michele
  • palazzo Grasalkovič
  • Chiesa Blu

bratislava in un giorno

Arrivare e muoversi a Bratislava

Aereo

Bratislava è dotata di un aeroporto che dista circa 9 km dal centro, si tratta del principale aeroporto internazionale del paese ed è servito da compagnie aeree come Rynair, Wizz air e altre compagnie, low cost e non. Sono comprese numerose destinazioni anche italiane.
Per arrivare in centro città ci sono due linee di autobus: la 61 e la 96. Le linee passano ogni 15 minuti circa e impiegano 30 minuti.
Un'alternativa è anche arrivare all'aeroporto di Vienna e da lì il treno che porta a Bratislava in un'ora.

Treni

Come anticipato a Bratislava si può arrivare in treno da altre importanti capitali: da Vienna ci vuole un'ora, da Budapest sono circa 2 ore e venti, da Praga sono 4 ore. Tutte le tratte portano alla Stazione Centrale di Bratislava, Bratislava hlavná stanica.
Non essendo molto grande e dato il suo buon collegamento ad altri capitali, Bratislava è una buona tappa per un giro di più città.

Mezzi in città

Bratislava ha una fitta rete di autobus, tram e filobus. I mezzi passano dalle 5 del mattino alle 23:30, il costo del biglietto singolo è 0,70 centesimi. Il biglietto giornaliero costa soltanto 4,50 euro. Io ho utilizzato molto i mezzi poiché alloggiavo fuori dal centro storico e quindi ho dovuto raggiungere il centro in tram e mi sono trovata benissimo. La parte storica si può girare tranquillamente a piedi e non c'è bisogno di particolari spostamenti. L'unico posto da dover raggiungere con i mezzi è il castello poiché si trova in una posizione più in alto rispetto alla città. Qui potete scaricare la mappa dei mezzi.

Mangiare a Bratislava

La cucina è forse una delle cose che mi ha stupito maggiormente, di solito mi piace provare piatti tipici di ogni città ma della cucina slovacca non ne avevo mai sentito parlare, non conoscevo molti piatti quindi sono stati tutti una scoperta.
Come prima cosa il piatto tipico chiamato bryndzove halusky, sono degli gnocchi con pancetta e formaggio di pecora.
Altro piatto tipico sono i pirohy, sono una sorta di ravioli ripieni di una marmellata agrodolce e ricoperti sempre di formaggio di pecora, sono famosi anche nella cucina polacca.
Poi ci sono gli strapačky, gnocchi simili ai primi citati, ma con la differenza che vengono cucinati con i crauti. Questi tre piatti possono essere assaggiati in un tris allo Slovak Pub, un locale economico e molto conosciuto per provare i prodotti tipici.
Oltre al cibo abbiamo provato anche la birra locale e una bibita frizzante, chiamata kofola, che è una sorta di concorrente del colosso americano coca-cola e viene prodotta anche il repubblica ceca e polonia.

Bratislava in un giorno

Castello di Bratislava

pic by pixabay

Tra i monumenti più famosi della città e anche in posizione più alta rispetto agli altri, il Castello merita sicuramente una prima visita, per poi passare al resto della città. Si può raggiungere a piedi dal centro o utilizzare gli autobus 203 e 207. Si tratta di un palazzo costruito intorno al X secolo ed era la dimora del Re d'Ungheria. Il castello affaccia sul Danubio e si può vedere tutta la città dall'alto. Parliamo del simbolo della città, tant'è che si trova anche sulle monete.

Piazza Hviezdoslav e San Martino

Il nostro giro a Bratislava grazie al tour organizzato parte da Piazza Hviezdoslav, una delle piazze più importanti della città e dove inzia la parte storica. Si tratta di un'ampia zona pedonale ricca di verde e con un paio di fontane. In pochi passi siamo a San Martino, il duomo della città, famoso perché era la sede delle incoronazioni dei sovrani d'Ungheria, rappresentando una delle costruzioni più affascinanti della città.

Cumil

bratislava in un giorno

Prendiamo quindi via Panská fino ad arrivare al Cumil, detto anche il guardone, una statua di bronzo che esce da un tombino che fa parte di una delle tante statue simili in giro per la città. Queste statue in bronzo sono sparse per il centro storico e rappresentano sempre situazioni buffe. Questi personaggi hanno infatti conquistato la simpatia dei turisti, diventando un'attrattiva unica nel suo genere. Si dice che non abbiamo un vero e proprio significato a parte quello di arricchire la città.

Hlavné námestie, Old Town Hall e la Roland Fountain

bratislava in un giorno

A due passi arriviamo a Hlavné námestie, piazza principale della città, si può definire il centro del quartiere storico, dove sorge la Old Town Hall e la Roland Fountain, rispettivamente torre e fontana. Questa piazza è carinissima, dai colori vivaci è il mio punto preferito della città. Qui vicino c'è anche la Porta di San Michele, si tratta dell'unica porta cittadina della città e tra i monumenti più antichi della città. Siamo nel cuore del centro storico, da qui partono stradine caratteristiche.

Palazzo Presidenziale e Chiesa Blu

A dieci minuti di cammino dalla piazza siamo al palazzo Grasalkovič, si tratta della residenza del presidente della Slovacchia. Il palazzo è molto bello in stile rococcò e barocco, con un giardino alla francese.
Continua il giro per il centro storico, arrivando in dieci minuti alla Chiesa Blu, denominata così per il suo colore unico che la caratterizza, è davvero bellissima! Si tratta di una chiesa in stile art nouveau, realizzata nel 1907 dall'architetto Ödön Lechner.

Conclusioni

Finisce così il nostro giro di Bratislava di un giorno. Come ho già detto è stata una città che ha saputo dare tanto senza alcuna aspettativa. Non è una città che consiglierei a chi vuole rimanere in una stesso città troppo a lungo, ma può essere l'ideale per un weekend. Non mancano i locali e il divertimento, il che la rende una meta giovanile anche grazie al suo essere low cost. Tra le città dell'est è sicuramente messa in ombra da altre più famose e grandi, ma per me vale la pena visitarla e darle un'occasione.


Condividi e aiutami a far crescere il blog!